APE in Lombardia: problematiche tra vecchio e nuovo APE

L’1 Ottobre 2015 è entrata in vigore la nuova normativa (D.M. 26/06/2015 – Adeguamento del decreto del Ministero dello sviluppo economico, 26/06/2009 – Linee guida nazionali per la certificazione energetica degli edifici).

In Lombardia si fa riferimento al Decreto Dirigente Unità Organizzativa 30 luglio 2015 – 6480 ed alle integrazioni al decreto approvate con il Decreto n.224 del 18/01/2016.

Le principali differenze tra la precedente procedura sono:

  • la classe A è divisa in quattro categorie: A4, A3, A2 ed A1 dove A4 è la migliore;

  • nel fabbisogno energetico oltre al riscaldamento (inverno) si prende in considerazione anche il raffrescamento (estate), gli ascensori e le scale mobili;

  • si considera tutto l’involucro come disperdente non solo l’involucro verso l’esterno o zone non riscaldate;

  • sono aboliti i coefficienti di maggiorazione delle dispersioni per i ponti termici;

  • è previsto il calcolo analitico della trasmittanza equivalente di pareti contro terra;

  • la prestazione energetica è espressa come fabbisogno specifico di energia primaria totale non rinnovabile EPgl,nren calcolata in kWh/m2anno per tutte le destinazioni d’uso.

A seguito di questi cambiamenti è diventato molto più complesso redigere l’Attestato di Prestazione Energetica, questo dipende sia dalle nuove normative sia dal nuovo software in dotazione ai certificatori energetici lombardi (CENED+2.0) che ha generato molteplici problematiche: è confusionario, macchinoso e pieno di errori a livello di programmazione che non erano presenti con il software precedente (CENED+1.2), mettendo il certificatore in gravi condizioni lavorative.

Dal 1° al 12 Ottobre il catasto energetico è rimasto bloccato per aggiornamenti. Il 12 Ottobre è uscito il CENED+2.0 assolutamente non funzionante, quindi sono stati fatti diversi aggiornamenti, senza sistemarli completamente (ad oggi, 30/01/2016, siamo all’undicesimo aggiornamento: V.1.1.0), inoltre è possibile inviare un solo ticket di assistenza alla settimana, ricevendo risposte per nulla attinenti ai quesiti posti e l’assistenza telefonica CENED si dichiara assolutamente incapace di risolvere le problematiche informatiche ma solo quelle a carattere amministrativo.

Con queste premesse i certificatori non sono nelle condizioni di poter redigere un certificato veritiero.

In Lombardia, rispetto alle altre Regioni, è sempre stato possibile redigere l’APE con il software fornito dalla Regione. Con le nuove norme si è dovuti passare ad un nuovo software: Cened+2.0.

Questo programma è stato sviluppato in due parti separate, il codice relativo al motore è stato realizzato dalla Logical Soft mentre l’interfaccia da TerrAria Srl.

Validità dell’APE (11.8 del Decreto Dirigente Unità Organizzativa 30 luglio 2015 – 6480):

il certificato da quando viene registrato ha una validità di 10 anni, l’idoneità dell’Attestato si perde in seguito ad interventi che modifichino la prestazione energetica dell’unità immobiliare o nel caso di variazione della destinazione d’uso. Nel caso di trasferimento e di locazione di edifici, già dotati di APE, dovrà essere inserito nell’atto, per dichiarazione resa dall’alienante o dal locatore, l’inesistenza di cause determinative delle decadenze di cui sopra. Nel caso di mancato rispetto di dette disposizioni, l’APE decade il 31 dicembre dell’anno successivo a quello in cui è prevista la prima scadenza non rispettata per le predette operazioni di controllo di efficienza energetica. Per tutti gli usi previsti il libretto di impianto aggiornato all’ultima manutenzione effettuata deve essere allegato in originale o in copia conforme, in forma cartacea o elettronica.

Esclusioni la normativa regionale (Appendice A – D.M. 26/06/2015) ha previsto anche i casi di esonero dagli obblighi di Attestato di Prestazione Energetica.

Contattaci

Approfondimenti sull'Attestato di Prestazione Energetica

Certificato energetico
Indice di Prestazione energetica degli edifici
Diagnosi energetica
Costo certificazione energetica APE
Detrazione fiscale
APE regione per regione
Validità e vizi di forma dell’APE

Il Certificatore Energetico
Nuovo Attestato di Prestazione Energetica
Procedura di consegna dell’APE

Qui trovi maggiori informazioni su:
progettazione architettonica,
pratiche catastali ed edili...

ALTRI SERVIZI DI PROGETTAZIONE


Qui trovi maggiori informazioni su:
progettazione architettonica,
pratiche catastali ed edili, riqualificazione energetica, direzione lavori...

Maggiori informazioni sulla certificazione energetica

CERTIFICATO ENERGETICO


Il certificato energetico, chiamato anche Attestato di prestazione energetica A.P.E. è un documento obbligatorio da redigere nei seguenti casi...

DETRAZIONE FISCALE


In caso di ristrutturazione edilizia è possibile ottenere la detrazione fiscale di parte della spesa sostenuta...

IL CERTIFICATORE ENERGETICO


L'Attestato di Prestazione Energetica, in assenza di una normativa regionale, può essere redatta da un tecnico abilitato alla progettazione di edifici ed ...

PRECISAZIONI SULL'APE


Dall'applicazione del decreto n. 6480/2015 sono emerse ulteriori casistiche, pertanto si è reso necessario dover apportare delle integrazioni...

VALIDITA' DELL'APE


l’Attestato di Prestazione Energetica ha una idoneità massima di 10 anni a partire dalla data di registrazione della pratica nel Catasto Energetico...

DIAGNOSI ENERGETICA


La diagnosi energetica è una valutazione complessiva di un immobile concernente il consumo energetico. Si tratta di una relazione molto approfondita...

COSTO DELL'APE


Per quanto riguarda i costi dell’Attestato di Prestazione Energetica (Ex-ACE) c’è molta confusione. Variano da 40€ a 600€. Perché?

APE REGIONE PER REGIONE


Ogni regione e provincia autonoma ha la possibilità di legiferare liberamente in merito alla certificazione energetica. Qui trovi le info su ogni regione.
Richiedi il TUO certificato energetico!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *